Un blog scritto a due mani più due manine: Il cucchiaino di Alice

lun, dic 7, 2009

Le Interviste

Un blog scritto a due mani più due manine: Il cucchiaino di Alice

Il cucchiaino di Alice

Lo spazio dedicato alle interviste si arricchisce oggi dell’esperienza di Miralda e del suo blog  il Cucchiaino di Alice. “Tutto è cambiato quando nelle nostre vite è entrato un cucchiaino” si legge nella presentazione del sito, ed è proprio il cambiamento che si vive con la nascita di un figlio che Miralda vuole raccontare, offrendo preziosi consigli e deliziose ricette per i “cucchiaini” e le loro mamme.

MiK: Su Il Cucchiaino di Alice troviamo troviamo una bellissima presentazione del sito, nato a Luglio, circa sei mesi fa. Cosa ti ha offerto questa “avventura virtuale” fino ad oggi, e cosa sai di aver offerto ai tuoi lettori?

Miralda: Di sicuro la possibilità di creare un “luogo” nostro, mio e di Alice, mettendo in rete una parte del nostro mondo quotidiano. E’ stato un modo per fare qualcosa per la mia pupa in un momento in cui stavo cercando una strada diversa anche per me stessa.

Ricordo che, un po’ demotivata, a inizio anno, stavo leggendo Un altro giro di giostra di Terzani. In un passaggio il giornalista diceva che bisogna essere capaci di coltivare le proprie passioni e dare loro voce, e soprattutto avere il coraggio straordinario di reinventarsi se necessario.

Attraverso il cucchiaino ho riscoperto il mio amore per la scrittura e il piacere di comunicare che anni fa erano stati la mia prima partenza nel lavoro. Il blog si sta rivelando una grande soddisfazione e un momento di gioia creativa da condividere. E credo che chi ci legge apprezzi soprattutto questa magia che si respira nei testi ma anche nel modo di presentarsi, fotografare e bè, cucinare.

MiK: Le ricette e i consigli che dai sul sito da dove provengono solitamente? Navighi spesso su internet per ottenere informazioni?

Miralda: Con il blog ho un rapporto di forte entusiasmo, le ricette nascono in maniera naturale seguendo i miei interessi in cucina, le stagioni e gli stimoli sia di libri sia della rete.

Raramente riprendo ricette non mie, non per chissà quale motivo, ma semplicemente perché in questa fase ce ne sono troppe di nostre da presentare. Certo è capitato, ad esempio per il compleanno di Alice mi sono innamorata di una crostata di latte di Tessa Kiros (a proposito consiglio il libro, veramente suggestivo) che poi in parte ho adattato al mio modo di sentire di quel momento.

Per i consigli, diciamo più tecnici (ad esempio introduzione alimenti o proprietà), ho letto alcuni libri sullo svezzamento perché volevo approfondire determinati punti di vista (ad esempio approccio naturale e vegano).

MiK: La tua piccola aiutante ti suggerisce qualche volta cosa e come cucinare?

Miralda: Il cucchiaino è fondamentalmente un blog scritto a due mani più due manine. Ho voluto che Alice fosse protagonista insieme a me, non semplicemente un “formato bebè a cui sottoporre piatti”.

Mi ha aiutato la sua curiosità e, pare strano per un bebè, il suo gusto. Certo che mi suggerisce cosa cucinare perché quando cucini per qualcuno che ami (vale lo stesso discorso per Mr B.) cerchi di creare qualcosa che lo renderà felice.

Ad esempio, ormai da un annetto, la pizza homemade è diventata un vero rito settimanale: la pupa adora assistere al rito dell’impasto, lievitazione e poi del formarsi della sua margherita piccola, piccola. I bambini hanno la capacità di farti vedere le cose da un altro punto di vista.

MiK: Abbiamo scoperto che alcune foto presenti sul tuo sito sono ritoccate con delle allegre illustrazioni, come se all’interno delle immagini si nascondesse un mondo fantastico. Ce ne vuoi parlare?

Miralda: Prima ho accennato al fatto che presentazione, fotografia e illustrazioni interpretano questo nostro modo e mondo in maniera magica. Il merito non è solo mio o di Alice ma anche di due persone che ci hanno seguito nel progetto.

Edo, il nostro webguru e Cecilia, che spesso fotografa (ogni tanto lo faccio pure io) e si diverte a illustrare alcuni scatti. Perché? Ecco la sua risposta: “Da quando sono piccola immagino che appaiano esseri imaginari dalla tazza del latte o da sotto i mobili! Inserire l’illustrazione nella fotografia permette di rappresentare queste visioni immaginarie della realtà, dando l’illusione che siano quasi possibili”.

Io aggiungo che la sua mano ha la capacità di mostrare in immagini quello che io vorrei comunicare a parole o attraverso le ricette. E’ un po’ la suggestione che c’è dietro al nome stesso del blog, Il cucchiaino di Alice.

MiK: Se tu potessi dare un unico consiglio alle mamme-cuoche, a proposito dell’alimentazione dei loro bimbi, quale sarebbe?

Miralda: Comunicare e condividere la gioia dei sapori, profumi e colori con i loro pupi e farli partecipare il più possibile alle loro creazioni. Poi ci sarebbe tanto da dire sulla qualità e tipo di alimentazione, ma questo viene dopo.

MiK: Il nostro gioco del “se fossi”. Se tu fossi un piatto, cosa saresti? E se tu fossi un ingrediente?

Miralda: Credo gli spaghetti al cipollotto: la ricetta è di Aimo Moroni (ne rimasi affascinata durante un corso di cucina qualche anno fa). Si tratta di un piatto semplice, se vuoi essenziale, dove gli ingredienti di altissima qualità vengono resi sublimi: un po’ come sono io, apparentemente semplice ma in realtà un rompicapo irrequieto. Lì c’è dentro tutto ed è da qui che si parte per tutte le altre strade che sia cucina molecolare o primo consommè dello svezzamento.

Per l’ingrediente, penso una spezia, una di quelle capaci di trasformare una ricetta in punta di cucchiaino.

Ringraziamo di cuore Miralda e la sua bellissima pupa, e vi segnaliamo la ricetta “natalizia” che ci hanno proposto su MadeinKitchenTV: i biscotti della renna!

Un’idea originale e divertente per fare il conto alla rovescia dei giorni che mancano a Natale, assaporando nello stesso tempo dei deliziosi biscottini :-)

Condividi

  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Diigo
  • MSN Reporter
  • Wikio IT
  • Diggita
  • Ok notizie
  • email

Articoli correlati

3 risposte a “Un blog scritto a due mani più due manine: Il cucchiaino di Alice”

  1. Meli78 Ha detto:

    carino questo blog, non lo conoscevo, complimenti!ancora non ho figli, ma quando li avrò saprò dove prendere ispirazione ;)

  2. GiorgiaPat Ha detto:

    Ciao Miralda, qual’è il tuo account su MIK? Sono curiosa di leggere le tue ricette!! :)

  3. Miralda Ha detto:

    Grazie per i complimenti:-)
    Su Madeinkitchen trovate i biscotti della renna… per le altre ricette, bè, vi aspetto sul cucchiaino di alice.

Rispondi