Polpette di carote

lun, mar 30, 2009

Ricette, Ricette Vegetariane

polpettecarote1

Foto di mlinksva

Porzioni 5
Tempo di preparazione 90 minuti
Difficoltà 3
Prezzo indicativo 10 euro

È piccola e tonda, si prende facilmente con le mani e si addenta con altrettanta facilità: se non avete ancora capito, il protagonista di oggi è la polpetta! Non certo una polpetta qualsiasi, niente a che fare con le più note e navigate polpette di carne o di patate … la polpetta di carote è decisamente più carina e colorata, e al primo assaggio si distingue per il gusto delicatamente originale.

Chicca nutrizionale
Il suo principale ingrediente, la carota, è fonte di Vitamina A, un toccasana per chi ha problemi di pelle o tendenze tabagiste.

Chicca culturale
Risale a 5000 anni fa, nell’odierno Afghanistan, il primo avvistamento della carota. A quell’epoca sfoggiava un affascinante colore viola ed era praticamente una radice dura ed immangiabile.

Ingredienti

  • 300 gr di carote
  • 1 cipolla media
  • 2 uova
  • 200 gr di pangrattato
  • 150 gr di parmigiano o grana
  • prezzemolo, noce moscata, sale, pepe (q.b.)

Preparazione
Pulite 200 gr di carote e la cipolla, tagliate a pezzi grossi e mettete il tutto a bollire in acqua salata, o in alternativa cuocete al vapore. Quando le verdure sono abbastanza cotte da poterle schiacciare facilmente con la forchetta…frullatele in modo che si crei una purea compatta (se avete optato per la bollitura, scolate bene!), e versatela in una ciotola. Tritate le carote rimaste (crude), e conservate i tuorli delle uova in un piatto fondo. Aggiungete alla purea l’albume, precedentemente sbattuto finché non si trasformi in una discreta schiumetta, e mentre mescolate arricchite con la metà del pangrattato, il formaggio, le carote crude, prezzemolo e noce moscata tritati, e un pizzico di sale e pepe.

Se l’impasto ha l’aria d’essere troppo acquoso, aggiustate con del pangrattato finché la consistenza non vi permetta di creare con le mani delle palline dalla grandezza desiderata (più piccole sono e meglio è). Ma attenzione, prima di lanciarvi nella difficile impresa dell’ “impallinare”, lasciate che l’impasto si riposi in frigo per mezz’oretta.

In seguito preparate un piatto per quel che rimane del pangrattato, e mettetelo vicino alla teglia rivestita con la carta da forno. Passate le palline nel tuorlo sbattuto, in seguito nel pan grattato, ed infine posizionatele nella teglia. Infornate a 200° per 20-30 minuti, e lasciatele intiepidire prima di servire a tavola. In alternativa si può tentare una frittura, decisamente più sfiziosa (e viziosa), ribattezzando il vostro piatto “crocchette di carote”.

In compagnia di…
un contorno fresco, preferibilmente delle salsine esotiche come il guacamole o lo zaziki.


Condividi

  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Diigo
  • MSN Reporter
  • Wikio IT
  • Diggita
  • Ok notizie
  • email

Articoli correlati

, , , , , , , , ,

Questo post è stato scritto da:

Redazione - che ha scritto 1453 post il Madeinkitchen Blog.


Contatta l'autore

Rispondi