Menu#1 al Fiat Yamaha Team

Rientrata ieri da Brno, dopo una dormita di 11 ore di recupero sono pronta a raccontarvi più nel dettaglio il lato food del paddock.

Vi ho già presentato le persone in cucina, e presto vi racconterò anche in che modo si organizzano per strutturare una cucina con i fiocchi all’interno di un camion, e per sfamare un numero variabile di palati internazionali.

Ora però vi racconto che cosa si mangia! Partiamo dal primo menu proposto venerdì prima delle prove da Michele, il cuoco di Fiat Yamaha Team.

Il mio primo pranzo all’hospitality Fiat Yamaha Team è stato, come abitudine di Michele, strutturato in due parti: il buffet e il menu alla carta.

______________________________________________________________________________________________

Menu a buffet

______________________________________________________________________________________________

Il buffet era un misto di verdure e piatti freddi.

Il piano verdure era molto ricco e vario: a insalata, carote e pomodori freschi, si alternavano anche verdure cotte come melanzane alla griglia e fagiolini e asparagi al vapore.

Buffet di verdure

Buffet di verdure

Tra i piatti freddi Michele ha proposto degli ottimi noodles di frutti di mare e verdure, un carpaccio con scaglie di grana, prosciutto crudo, bresaola, un misto di formaggi, pollo con patate, orata e seppie alla griglia, spezzatino con carciofi e funghi, caprese, uova sode, cavoletti di bruxelles, tonno e funghi.

Noodles ai frutti di mare e verdure

Noodles ai frutti di mare e verdure

Misto di salumi e formaggi

Misto di salumi e formaggi

Pollo con patate e rosmarino

Pollo con patate e rosmarino

Orata e seppie alla griglia

Orata e seppie alla griglia

Piatti misti a buffet

Piatti misti a buffet

______________________________________________________________________________________________

Menu alla carta

______________________________________________________________________________________________

Alla carta invece, come il cuoco è solito proporre a pranzo, tre primi piatti, di cui uno sempre o in brodo oppure zuppa. In questo caso conchiglioni al salmone, tortelli di zucca e zuppa di verdure.

Devo dire che nonostante il mio scetticismo da buona mantovana, i tortelli hanno superato la prova ed erano assolutamente degni di questo nome!

Menu alla carta

Menu alla carta

Conchiglie al salmone

Conchiglie al salmone

Tortelli di zucca

Tortelli di zucca

Insomma un menu molto completo che, come mi raccontava il cuoco stesso, in effetti mi è parso rispondere a una molteplicità di gusti e culture gastronomiche.

[Potete leggere gli altri post della mia avventura a Brno nella rubrica "A tavola con il Fiat Yamaha Team"].


Condividi

  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Diigo
  • MSN Reporter
  • Wikio IT
  • Diggita
  • Ok notizie
  • email

Articoli correlati

, , , , , , , , , , , , ,

Questo post è stato scritto da:

Chiara - che ha scritto 16 post il Madeinkitchen Blog.


Contatta l'autore

Rispondi