Gli strumenti in cucina: il timballo

mar, gen 25, 2011

Strumenti in cucina

timballo

timballo

[img via FranzCode]

Ritorniamo oggi a parlare della nostra rubrica di approfondimento dedicata agli Strumenti in Cucina occupandoci del timballo.

Ebbene sì, so che tutti avete subito pensato a quella ricca preparazione con pasta e riso ripieno di ogni prelibatezza. Sapete perché si chiama così? Prende il suo nome dallo stampo, il timballo per l’appunto.

Il timballo, o dariola, è uno stampo leggermente conico in cui l’altezza è uguale al diametro. In gastronomia la preparazione del timballo dovrebbe essere quella cotta nell’omonimo stampo; in realtà viene definito timballo tutto ciò che è realizzato con pasta o riso, incassato in pasta frolla o brisé, conditi a strati con vari ragù.

[da Grande Enciclopedia Illustrata della Gastronomia di Marco Guarnaschelli Gotti]

Volete preparare un timballo? Ecco qualche spunto dalla nostra community; noi vi consigliamo di provare questa versione di sruggieri che sostituisce la pasta con le scrippelle.

cannelloni di scrippelle

cannelloni di scrippelle

Ingredienti:

Scrippelle:

4 uova
4 cucchiai di farina 00
250ml di acqua
1 cucchiaio di olio

Ripieno:
Ragù di carne macinata (250 gr. di carne macinata, 500 gr. di polpa di pomodoro, carota, sedano, cipolla, sale, olio Evo, noce moscata)

Besciamella (50 gr. di burro, 50 di farina, 500 ml di latte, noce moscata, sale)
50 gr. di parmigiano grattugiato
una mozzarella di circa 200 gr.

Procedimento:
Per le scrippelle: Sbattere le uova in una ciotola di acciaio, aggiungere la farina e mescolare per formare una pastella liscia, aggiungere il cucchiaio di olio e l’acqua e stemperere bene.

Far scaldare una padella di ferro strofinata leggermente di olio o una padella antiaderente e formare le scrippelle facendo roteare un mestolo scarso di pastella sul fondo della padella, quando è cotta da un lato rigirare e lasciar rapprendere dall’altro. Formare tutte le scrippelle (circa 12 scrippelle – 3 per ogni uova) Spolverare la scrippella con un cucchiaino di parmigiano, mettere al centro di ogni scrippella un cucchiaio di ragù, un cucchiaino di besciamella e qualche pezzetto di mozzarella.

Arrotolare la scrippella a cannellone e poi legare le due estremità a cerchio (formare una specie di nido). Mettere qualche fiocchetto di burro in una pirofila, disporre i cannelloni così formati, al centro di ognuno mettere ancora un po’ di parmigiano, cospargere di fiocchietti di burro e di parte del ragù o di sugo di pomodoro al basilico. Mettere in forno per circa 30/40 minuti a 200 gradi.


Ti potrebbero anche interessare

, ,

Questo post è stato scritto da:

Redazione - che ha scritto 1985 post il Made in Kitchen Blog.


Contatta l'autore

Rispondi