La ricetta del Gatto in Umido non piace, Bigazzi sospeso dalla Prova del Cuoco!

mar, feb 16, 2010

Food News

La ricetta del Gatto in Umido non piace, Bigazzi sospeso dalla Prova del Cuoco!

bigazzi cucina il gatto

La ricetta del gatto in umido non è piaciuta! Nella puntata di ieri della Prova del Cuoco, la bella Elisa Isoardi, conduttrice di Rai1, ha annunciato la sospensione dal programma del gastronomo Beppe Bigazzi!

La sospensione è arrivata dopo che, la scorsa settimana, Beppe Bigazzi aveva dato al pubblico qualche consiglio su come cucinare i gatti che a detta di Bigazzi “sono molto più buoni di tanti altri animali”. (vedi il Video)

Alla ricetta del gatto in umido ha fatto seguito la dichiarazione del sottosegretario alla Salute Francesca Martini: “quanto accaduto durante una trasmissione in onda su un canale televisivo del servizio pubblico è di una gravità assoluta. Mi riservo di intraprendere ogni azione del caso e scriverò all’Autorità garante e al direttore generale dell’azienda affinché vengano presi provvedimenti severi di fronte a dichiarazioni non solo illecite, ma anche lesive di una sensibilità, fortunatamente sempre crescente, dei cittadini nei confronti degli animali”, inoltre, aggiunge il sottosegretario, “la Convenzione europea di Strasburgo per la protezione degli animali da compagnia reca norme particolarmente severe per la loro protezione”. “La magnificazione della bontà della carne felina e l’incoraggiamento al suo consumo, tantopiù in una trasmissione di grande ascolto – conclude Martini – rappresentano l’esaltazione di un fatto di reato, poiché tale condotta è di per sé idonea all’imitazione”.

Alle differenti accuse e dichiarazioni ufficiali, Bigazzi risponde così ai microfoni di Radio Capital: “mi accusano di aver sottolineato la bontà della carne del gatto. Io ho detto altre cose, ho ricordato che negli anni Trenta e Quaranta ho mangiato la carne del gatto come tante altre persone. E’ una cosa che è accaduta tanti anni fa e non me ne vergogno. Sono cose che oggi non si possono capire”. E conclude sostenendo di non rinnegare quanto ha detto e di essere pronto a ripeterlo: “Io non mi pento mai di niente”.

Condividi

  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Diigo
  • MSN Reporter
  • Wikio IT
  • Diggita
  • Ok notizie
  • email

Articoli correlati

, , , , , , , ,

5 risposte a “La ricetta del Gatto in Umido non piace, Bigazzi sospeso dalla Prova del Cuoco!”

  1. mariolino Ha detto:

    Non ha tutti i torti, Bigazzi. Lui ha una certa età, durante la guerra si mangiava qualsiasi cosa, per forza. Ma poteva anche evitare di ricamarci su in diretta tv…

  2. gianna gianna Ha detto:

    Poveri gatti

  3. dalila Ha detto:

    se nn sbaglio in provincia di brescia lo facevano…..chi durante la guerra,per fame nera li ha mangiati,dice che sanno di coniglio.
    nn dimentichiamo pero’ che in cina mangiano i cani,in thailandia le cavallette,in africa le scimmie e in groenlandia anche l’orso.tarantole,formiche,alcuni bruchi e afidi(dicono che sono dolci come il miele).giustamente questi animali nn miagolano,a parte i cani che abbaiano.nn ci scandalizziamo di mangiare l’anguilla ma mai sia una biscia.i porcospini sanno di maialino giovane(io nn l’ho mai mangiato!).
    nn sono assolutamente d’accordo con bigazzi nel dare ricette sui gatti ma è stupido fare tutta questa polemica.è solo tanta ma taaaaaaaaanta pubblicita’ per una trasmissione televisiva e per un “gastronomo” che personalmente spesso trovo volgare e irritante.avrebbero dovuto sospenderlo e basta.lui stara’ godendo di tanta’ popolarita’.come si dice……nel bene o nel male basta che se ne parli.

  4. ingrid Ha detto:

    Ieri sera su rai uno durante la trasmissione “Capri” è stata data la ricetta del capitone. Personalmente non vedo differenza con la ricetta del gatto del Sig. Bigazzi, se non per il fatto che il capitone non gode di alcuna protezione.

  5. Redazione Ha detto:

    Grazie per tutti i vostri commenti, in effetti si è parlato tanto della faccenda Bigazzi e si continua a parlare. Non possiamo esprimerci sull’argomento, anche perché ci sentiamo di dare ragione sia agli animalisti che a Bigazzi. Sorge solo un dubbio… ma Bigazzi si è mangiato i gatti anche dopo gli anni ‘40? Hm…

Rispondi